Brescia e il Lago di Garda: cosa visitare in una vacanza lampo?

di | 15 Luglio 2019

C’è una provincia che, negli ultimi anni, ha visto aumentare sensibilmente il numero di turisti, un trend che sembra non conoscere battuta d’arresto: Brescia. Per chi volesse trascorrere tre giorni di vacanza, la città lombarda può vantare una serie di opzioni infinite in grado di soddisfare qualsiasi palato. Il capoluogo di provincia, infatti, regala grandi soddisfazioni agli amanti dell’arte col Museo di Santa Giulia, che ospita, frequentemente, le mostre dei maggiori pittori degli scorsi decenni. Restando in città, un giro in centro può regalare diversi angoli suggestivi, dalla Pallata al Carmen.

Ma i veri gioielli del centro storico di Brescia restano le tre piazze principali: Piazza Loggia, Piazza del Duomo e Piazza Vittoria, quest’ultima completamente rimodernata di recente e totalmente pedonalizzata. Lungo Corso Zanardelli, il più noto e centrale della città, è possibile trovare numerosi negozi in grado di soddisfare gli amanti dello shopping.

Un altro luogo imperdibile da visitare, che domina dall’alto tutta la città, è il Castello, uno dei simboli delle note “X giornate di Brescia” che valsero alla città lombarda l’appellativo di “Leonessa d’Italia”, prima città italiana a resistere e respingere l’assalto del potente esercito austriaco. Per la movida notturna, invece, un salto in Piazza Arnaldo, posto al margine occidentale del centro, è indispensabile. Magari per gustarsi anche un ottimo Pirlo, l’aperitivo preferito dai bresciani.

Brescia, però, offre paesaggi mozzafiato e luoghi particolarmente suggestivi nella propria provincia. Il Lago di Garda, luogo preso letteralmente d’assalto da turisti provenienti da ogni parte del mondo, specie tedeschi e russi, è in grado di regalare autentiche perle come Sirmione, luogo in cui visse Maria Callas ed è scelto da numerosi vip internazionali per trascorrere le proprie vacanze (Teresa May, ex premier inglese, è solo l’ultimo caso), e Salò, tristemente noto per essere diventato l’epicentro della Repubblica Sociale di Mussolini, in grado di regalare un lungo lago con una visuale mozzafiato, contornato dalla bellezza dei monti circostanti.

Un altro lago, quello d’Iseo, è in grado di sfornare posti incantevoli e preda del turismo di massa: Montisola, in tal senso, è forse solo il caso più emblematico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *